News e Eventi

Eventi rilevanti del trimestre Aprile – Giugno 2019
  • 2 Aprile – Mosca (Domodedovo)
    S7 Airlines A319, interrompe il decollo ad alta velocità (90 kts) per la presenza di uno stormo di uccelli sulla pista;
     
  • 7 Aprile – Miami (FL)
    American Airlines B737, durante la salita iniziale subisce un bird strike che induce l’equipaggio a rientrare 15’ dopo il decollo;  
  • 11 Aprile – Seul (Gimpo)
    Korean Air B737, dopo il decollo il motore sinistro ingerisce un volatile che causa scoppi, fiamme e vibrazioni eccessive ed induce l’equipaggio a rientrare all’atterraggio 35’ dopo il decollo;

    https://www.upi.com/Top_News/World-News/2019/04/11/Korean-Air-flight-makes-
    emergency-landing-after-bird-strike/2431554999863/
     
  • 13 Aprile – Zurigo
    Swiss A320, durante la salita iniziale il motore destro ingerisce un volatile e manifesta vibrazioni; l’equipaggio consuma carburante per 45’ e rientra successivamente all’atterraggio 65’ dopo il decollo;
     
  • 15 Aprile – Lione
    Air Malta A320, bird strike durante avvicinamento; volo di ritorno ritardato;
     
  • 15 Aprile – Greensboro (NC)
    American Airlines (ERJ175), durante la salita iniziale attraversa uno stormo di uccelli e rientra all’atterraggio;

    https://www.aviationpros.com/aoa/wildlife-management/news/21076560/plane-flying-
    out-of-piedmonttriad-international-airport-strikes-birds-damaged-plane-returns-to-airport
     
  • 18 Aprile – Kathmandu (Nepal)
    Nepal Airlines A320, durante la corsa di atterraggio impatta con un volatile;

    https://www.aviationnepal.com/nac-witness-another-bird-strike-no-casualties/ 
  • 18 Aprile – Seattle (WA)
    Alaska Airlines A320, bird strike al decollo; rientro immediate:

    https://www.kiro7.com/news/local/alaska-airlines-flight-returns-to-sea-tac-after-bird-strike/941660860 
  • 19 Aprile – Bismarck (ND)
    Sun Country Airlines B737, in atterraggio impatta con un’aquila che danneggia l’ala destra; l’aeromobile non ha potuto effettuare la tratta successiva;

    https://www.kfyrtv.com/content/news/Birdstrike-grounds-Sun-Country-plane-at-Bismarck-Airport-508983511.html 
  • 22 Aprile – Seul (Incheon)
    Thai B777, durante la salita iniziale impatta con un volatile che induce l’equipaggio a rientrare circa 27’ dopo il decollo; 

    https://morning-news.bectero.com/social-crime/23-Apr-2019/142515 
  • 24 Aprile – Lubiana
    Adria Airways CRJ900, interrompe il decollo ad alta velocità a seguito dell’impatto con un volatile; 
  • 26 Aprile - Riga
    Aeroflot SU95, dopo il decollo un bird strike costringe l’equipaggio a rientrare all’atterraggio;

    https://www.urdupoint.com/en/world/moscow-bound-aeroflot-plane-returned-to-riga-606894.html 
  • 26 Aprile – Bulawayo (Zimbabwe)
    Air Zimbabwe B767, dopo il decollo impatta con diversi volatili alcuni dei quali vengono ingeriti nel motore sinistro; in assenza di parametri anormali l’equipaggio decide di proseguire fino a destinazione (Harare): 
    https://bulawayo24.com/index-id-news-sc-national-byo-161358.html 
  • 26 Aprile – Portland (OR)
    Southwest B737, un’ispezione dopo l’atterraggio individua un impatto di un uccello su un’ala; l’aeromobile non h potuto proseguire il servizio;
     
  • 26 Aprile – Hattiesburg (MS)
    Skywest CRJ200, interrompe il decollo a seguito dell’investimento di un cervo sulla pista;
     
  • 26 Aprile – Banjul (Gambia)
    Titan Airways A320, dopo il decollo impatta con un avvoltoio che danneggia il parabrezza del 1° Ufficiale; rientro dopo circa 100’ e dopo aver consumato carburante;
     
  • 28 Aprile – Bucarest
    British Airways A321, durante l’avvicinamento impatta con un uccello che causa un’ammaccatura sul radome; volo di ritorno ritardato di 6 ore;
     
  • 1° Maggio – Bucarest
    Wizzair A321, durante la salita iniziale impatta con un piccione che causa danni al radar meteo; rientra 40’ dopo il decollo;
     
  • 2 Maggio – Amsterdam
    KLM Cityhopper ERJ190, dopo il decollo l’equipaggio riporta un bird strike e chiede di interrompere la salita per valutare se proseguire o rientrare; nonostante un’ispezione pista non rilevi nulla di anomalo rientra 20’ dopo il decollo;
     
  • 3 Maggio – Londra (Heathrow)
    Virgin Atlantic B787, durante la salita iniziale un volatile impatta sul radome; rientro circa un’ora dopo il decollo; l’aeromobile ha dovuto essere sostituito; 

    (Il radome danneggiato – foto tratta da Avherald.com) 
  • 5 Maggio – Multan (Pakistan)
    Gulf Air A320, bird strike al decollo; rientro immediato e volo ritardato di qualche ora per controlli;

    https://www.pakistantoday.com.pk/2019/05/05/plane-makes-emergency-landing-after-bird-hit/ 
  • 6 Maggio – Oakland (CA)
    Southwest B737, in avvicinamento a 1000 ft. attraversa uno stormo di uccelli subendo diversi impatti; immediatamente dopo l’atterraggio l’equipaggio comunica di aver perso l’efficienza del carrello anteriore e di essere costretto a fermarsi sul raccordo.
     
  • 10 Maggio – Nairobi
    Kenya Airways ERJ190, durante la salita iniziale il motore sinistro ingerisce un volatile inducendo l’equipaggio a rientrare; volo cancellato;

    https://www.the-star.co.ke/business/2019-05-10-kq-flight-to-mombasa-aborted-after-bird-strike/
  • 13 Maggio – Enugu (Nigeria)
    Air Peace B737, subito dopo il decollo un uccello impatta su un motore; rientro immediato 15’ dopo il decollo; l’aeromobile ha dovuto essere sostituito;

    https://www.thisdaylive.com/index.php/2019/05/14/air-peace-flight-makes-emergency-landing-after-bird-strike/ 
  • 13 Maggio – Madrid
    Swiss International Bombardier CS100, in finale un motore ingerisce un volatile; volo di ritorno cancellato;
     
  • 13 Maggio – St.Petersburg (FL)
    Allegiant A320, durante la salita iniziale impatta con un volatile e l’equipaggio decide di rientrare circa 10’ dopo il decollo;
     
  • 17 Maggio – Manchester
    TUI Airways B737,
    dopo il decollo l’equipaggio rileva il malfunzionamento di uno degli indicatori di velocità; rientro dopo circa 65’. L’evento è stato causato da un’ape rimasta incastrata in un tubo di pitot. 
  • 18 Maggio – New York (JFK)
    Delta B757, durante l’avvicinamento un uccello colpisce il bordo d’attacco dell’ala destra causando un foro; 

    (Foto tratta da Avherald.com)
  • 21 Maggio – Seattle (WA)
    United A320, durante un decollo notturno, alla quota di 2000 ft. l’equipaggio comunica di aver subito un bird strike sul lato sinistro dell’aeromobile; pertanto dichiara emergenza e rientra circa 13’ dopo il decollo;

    https://www.kiro7.com/news/local/plane-returns-to-sea-tac-after-bird-strike/951382865 
  • 22 Maggio– Brownsville (TX)
    World Atlantic Airways MD83, bird strike durante la salita iniziale; rientro dopo 35’;
     
  • 25 Maggio – Londra (Stansted)
    Easyjet A319, durante la salita iniziale un motore ingerisce un uccello; in assenza di parametri anomali l’equipaggio decide inizialmente di proseguire ma poi rientra all’atterraggio circa 50’ dopo il decollo
     
  • 25 Maggio – Tel Aviv
    LOT B737, durante l’avvicinamento impatta con volatili; l’aeromobile non ha potuto effettuare la tratta di ritorno per problemi ai flaps;
     
  • 31 Maggio – Filadelfia
    American A330, interrompe il decollo a bassa velocità a seguito dell’impatto di un piccolo uccello sul carrello anteriore; volo ritardato;
     
  • 1 Giugno – Località imprecisata
    Thomas Cook A321, subisce un bird strike che impedisce all’aeromobile di effettuare la tratta successiva: un volo charter per i sostenitori di una squadra finalista nella Champion League.

    https://www.dailymail.co.uk/sport/sportsnews/article-7094077/Hundreds-Tottenham-
    fans-559-Thomas-Cook-charter-flight-delayed-Stansted.html
     
  • 3 Giugno – New York (La Guardia)
    American ERJ190, durante la salita iniziale l’equipaggio riporta un bird strike e decide di rientrare a titolo precauzionale circa 15’ dopo il decollo;

    https://pittsburgh.cbslocal.com/video/4097322-plane-en-route-to-pittsburgh-strikes-bird-returns-to-laguardia-airport/ 
  • 5 Giugno – Graz
    Corendon B737,
    durante la corsa di decollo il motore sinistro ingerisce un volatile; l’equipaggio decide di decollare ma rientra circa 9’ dopo; video disponibile nel link sottostante;
    https://www.airlive.net/incident-corendon-airlines-airbus-a320-experienced-birdstrike-into-the-left-engine-during-rotation-at-graz-airport-video/ 
  • 10 Giugno – Genova
    Alitalia A319, durante la corsa di decollo un motore ingerisce un gabbiano; l’equipaggio decide di interrompere il decollo ad alta velocità; volo cancellato;

    https://telenord.it/birdstrike-allaeroporto-di-genova-gabbiano-nel-motore-volo-per-roma-inchioda-sulla-pista/ 
  • 11 Giugno – Alghero
    Corendon Dutch B737, durante la salita iniziale attraversa uno stormo di gabbiani uno dei quali causa un’ammaccatura sul radome; rientro immediato circa 30’ dopo; volo cancellato e l’aeromobile non ha potuto effettuare le tratte successive.
     
  • 12 Giugno – Costanza
    Wizzair UK A321, in finale il motore sinistro ingerisce un volatile; l’aeromobile non ha potuto effettuare la tratta successiva;
     
  • 12 Giugno – Riga
    Air Baltic B737
    , durante la salita iniziale il motore destro ingerisce un volatile che causa vibrazioni e rumori anormali; l’equipaggio non individua la causa ed effettua un basso passaggio per far effettuare degli accertamenti sul carrello e su eventuali fumi; infine fa assumere ai passeggeri la posizione per un atterraggio di emergenza ed atterra senza danni 100’ dopo il decollo; 
  • 13 Giugno – Kochi
    Air India Express B737, bird strike durante la salita iniziale; rientro circa 35’ dopo; l’aeromobile ha dovuto essere sostituito;
     
  • 15 Giugno – Filadelfia (PA)
    American B767
    , in finale un volatile impatta sul bordo d’attacco dell’ala sinistra e vi resta incastrato;

    (Foto tratta da Avherald.com) 
  • 15 Giugno – Montreal
    Commutair ERJ145, durante la salita iniziale il motore sinistro ingerisce un volatile; l’equipaggio dichiara emergenza e rientra immediatamente all’atterraggio 10’ dopo il decollo;
     
  • 18 Giugno – Boston (MA)
    American ERJ190, durante la rotazione impatta con un grosso volatile; l’equipaggio decide di rientrare pur non essendo a conoscenza di alcun danno; l’aeromobile atterra 15’ dopo il decollo; volo cancellato; riscontrata un’ammaccatura sullo slat sinistro;

    https://www.youtube.com/watch?v=V3FdCu6jp6Y

    (Lo slat di sinistra ammaccato dall’impatto; foto di Gavin Baker tratta da Avherald.com) 
  • 20 Giugno – Edimburgo
    TUI Airways B737, bird strike durante la salita iniziale; l’equipaggio decide di dirottare a Glasgow;

    https://www.thescottishsun.co.uk/news/4388505/edinburgh-lanzarote-flight-bird-strike-divert-glasgow/ 
  • 22 Giugno – Malta
    Air Malta A320, bird strike durante l’avvicinamento; l’aeromobile non ha potuto effettuare il volo successivo;

    https://www.newsbook.com.mt/artikli/2019/06/22/air-malta-flight-delayed-due-to-birdstrike/?lang=en
  • 23 Giugno – Calgary
    WestJet B737, durante la salita iniziale un uccello colpisce il parabrezza rendendo la visibilità precaria; l’equipaggio decide di rientrare 90’ dopo il decollo dopo aver consumato carburante;

    https://www.cbc.ca/news/canada/calgary/westjet-flight-bird-strike-1.5186987 
  • 25 Giugno – Multan (Pakistan)
    Flydubai B737, durante l’avvicinamento un uccello viene ingerito in un motore; l’aeromobile non ha potuto effettuare il volo di ritorno;
     
  • 25 Giugno – Raleigh/Durham (NC)
    Southwest B737, in finale a circa 2000 ft. attraversa uno stormo di Avvoltoi Collorosso (Cathartes aura) e subisce danni;
     
  • 26 Giugno – Sofia
    El Al B737, durante la salita iniziale un motore ingerisce un volatile che genera la presenza di esalazioni in cabina; l’equipaggio decide di rientrare a titolo precauzionale; 

     

 
Il ruolo del controllo del traffico aereo nella prevenzione degli impatti con la fauna selvatica negli aeroporti.

Il controllo del traffico aereo gioca un ruolo fondamentale nella prevenzione degli incidenti in un contesto normativo in genere chiaro e dettagliato. Tuttavia alcune vicende giudiziarie successive ad eventi di bird strike negli aeroporti hanno visto coinvolti gli enti di controllo del traffico aereo, in particolare la Torre di Controllo, cui in almeno un caso è stato richiesto di risarcire parte del danno in funzione di un’attribuzione di responsabilità.

In questo articolo Valter Battistoni analizza lo stato della normativa ICAO in materia, non tanto e non solo per accertare eventuali responsabilità del controllo del traffico aereo negli eventi di bird strike, quanto soprattutto per valutare se la predetta normativa prenda in considerazione, ed in che modo, il ruolo dell’ATC nella azione di prevenzione ai fini della sicurezza. Si cercherà inoltre di comprendere se la predetta normativa sia applicata in modo uniforme nelle regolamentazioni tecniche dei differenti paesi o se esistano diversità di interpretazioni. Ciò anche in considerazione dell’introduzione in molti aeroporti di nuovi strumenti di rilevazione a distanza, gli avian radar, che peraltro pongono ulteriori problemi di competenze e di gestione.


 
 
 
Loading
Archivio Generale