News e Eventi

Riattaccata a bassa quota per evitare gabbiani provoca un’ingestione

L’evento del 22 Giugno (vedi infra) pone in luce anzitutto l’importanza di una corretta informazione ai piloti circa la presenza di volatili, ma anche il loro addestramento (e quello dei controllori del traffico aereo) per fronteggiare situazioni che non dovrebbero più definirsi inaspettate.

Da quello che viene riportato, pare che l'equipaggio abbia deciso di riattaccare perché aveva visto lo stormo di gabbiani sulla pista.

Non siamo a conoscenza delle comunicazioni radio fra TWR e piloti.

Non siamo neppure a conoscenza di quanto si siano detti i piloti prima e durante la riattaccata.

Quello che sappiamo è che l’aeroporto di Alta è vicino al mare, quindi con probabile frequente presenza di gabbiani.

Sappiamo anche che sulle pagine dell’AIP di Alta non vi è alcuna nota che parli di uccelli.

Sappiamo che non vi era alcun notam in vigore riguardo possibile presenza di uccelli.

Sappiamo infine che prima della riattaccata l’aeromobile non aveva subito alcun impatto.

Dal video si evince che il rischio di una doppia ingestione è stato molto alto, con tutte le conseguenze del caso.

Ci poniamo perciò alcune domande.

È normale che un consistente stormo di gabbiani che stazionano o volano sulla pista debba essere avvistato per primo dall’equipaggio di un aereo in corto finale, o non piuttosto dalla TWR?

Che tipo di informazioni gli ha dato la TWR, ammesso che le abbia date: esaustive, generiche?

C'era un servizio di allontanamento volatili, e se c’era perché non è stato chiamato ad allontanare gli uccelli?

Una corretta e tempestiva informazione avrebbe forse permesso una diversa valutazione delle circostanze evitando una manovra che poteva portare a più gravi conseguenze?


 
Quattro voli dirottati a Taipei per la presenza di uccelli

Il giorno 29 Aprile la presenza di stormi di rondini e passeri ha costretto numerosi voli in arrivo a brevi attese prima di poter atterrare all’aeroporto di Taoyuan. Quattro voli sono stati invece costretti a dirottare su altri aeroporti dell’isola. La situazione è tornata normale dopo alcune ore. Gli uccelli si sono radunati in stormi probabilmente a causa dagli insetti attratti dalle abbondanti piogge degli ultimi giorni.

https://focustaiwan.tw/society/202104290020

 
Eventi rilevanti del trimestre Aprile - Giugno 2021
  • 26 Marzo 2021 – Lviv, Wizzair A320
    durante l’avvicinamento subisce un bird strike a 4000 ft. che causa una lesione del radome; dopo l’atterraggio un’ispezione rivela che un merlo era rimasto incastrato nello squarcio.
  • 5 Aprile 2021 – Nanaimo (BC, Canada)
    Jazz Dash 8, durante la salita a circa 2500 ft. un’aquila impatta l’aeromobile immediatamente sotto il parabrezza lato comandante. L’equipaggio decide di proseguire il breve volo a velocità ridotta. All’arrivo viene rilevata un’ammaccatura sul punto dell’impatto.
  • 10 Aprile 2021 – Wausau (WI)
    Endeavor CRJ200, interrompe la corsa di decollo a causa dell’impatto con un avvoltoio; a causa di danni all’ala sinistra l’aeromobile ha dovuto essere rimpiazzato.
  • 10 Aprile 2021 – Grand Forks (ND)
    Skywest CRJ900, bird strike in circostanze sconosciute.
  • 11 Aprile 2021 – Taipei o Ho Chi Min City
    China Airlines A350, dopo l’atterraggio a Ho Chi Min City un’ispezione rileva danni all’ala sinistra ed alla fusoliera con un buco di circa 30 cm. di diametro dovuti all’impatto con uno o più volatili. Non è chiaro dove e quando il danno si sia prodotto.
  • 12 Aprile 2021 – Pasco (WA)
    Skywest ERJ175, durante la salita iniziale subisce un bird strike; l’equipaggio decide di rientrare ed atterra 25’ dopo il decollo.
  • https://www.tri-cityherald.com/news/local/article250611694.html
  • 13 Aprile 2021 – Chelyabinsk
    S7 Sibir Airlines A320, durante la corsa di decollo a circa 130 kts subisce un impatto con volatili nella zona del motore sinistro; in assenza di parametri anomali l’equipaggio decide di proseguire il volo fino a destinazione dove tuttavia si scopre che il motore aveva ingerito il volatile e che esso aveva creato danni al compressore.
  • 17 Aprile 2021 – Sochi o San Pietroburgo
    Rossya A319, dopo un volo normale un’ispezione scopre una rottura del vetro del faro di rullaggio e due fori nello slat sinistro. 
  • 21 Aprile 2021 – Tho Xuan (Vietnam)
    Vietnam Airlines A321, durante l’atterraggio subisce un impatto con volatili che causa danni alle condutture idrauliche del carrello prnicipale destro. L’aeromobile non ha potuto effettuare la tratta successiva ed ha dovuto essere riparato in loco. 
  • 22 Aprile 2021 – Chongqing (Cina)
    China Eastern B737, durante la silta iniziale, di notte, un uccello impatta sul parabrezza lato sinistro causando una crepa; rientro immediato 30’ dopo il decollo.
  •  24 Aprile 2021 – Monastir (Tunisia)
    Transavia B737, durante la salita iniziale il motore sinistro ingerisce volatili e più tardi inzia a vibrare; l’equipaggio decide di dirottare su Tunisi dove atterra 42’ dopo il decollo.



    (Le palette deformate; foto tratta da Avherald.com) 

  • 25 Aprile 2021 – San Pietroburgo
    Rossya A319, in finale a circa 20 ft di altezza il motore sinistro ingerisce un uccello che danneggia due fan blades. 
  • 6 Maggio 2021 – Los Angeles
    Allegiant A319, durante la salita iniziale l’equipaggio dichiara emergenza a causa dell’ingestione di un volatile nel motore destro che causa notevoli vibrazioni; rientra all’atterraggio 16’ dopo il decollo.
    https://www.smdp.com/passenger-jet-lands-safely-in-la-after-bird-strikes-engine/204632 
  • 9 Maggio 2021– Lubiana
    Trade Air A320, durante la salita iniziale l’equipaggio riporta un bird strike che causa il cattivo funzionamento di un motore e decide di rientrare all’atterraggio; la Torre informa che un falco è stato trovato sulla pista; l’aeromobile atterra circa 8’ dopo il decollo.
    https://english.sta.si/2898598/passenger-plane-forced-to-return-to-brnik-after-bird-strike 
  • 9 Maggio 2021 – Atlanta (GA)
    Delta A320, durante la salita iniziale l’equipaggio riporta un bird strike e decide di rientrare all’atterraggio; successivamente dichiara emergenza a causa dell’incrinatura del parabrezza destro; l’aeromobile atterra circa 16’ dopo il decollo. 
  • 9 Maggio 2021 – Maracaibo (Venezuela)
    Copa Airlines B737, durante la salita iniziale un motore ingerisce un volatile; in un primo momento l’’equipaggio prosegue il volo ma subito dopo decide di rientrare; l’aeromobile atterra circa 35’ dopo il decollo. 
  • 12 Maggio 2021 – Seattle (WA)
    Horizon Air Dash 8, durante l’atterraggio subisce un impatto con volatile che causa una lieve crepa sotto l’ala destra.
    15 Maggio 2021 – Louisville (KY)
    UPS B767, durante l’avvicinamento a circa 6000 ft. l’equipaggio riporta un sospetto impatto con uccelli; dopo l’atterraggio viene scoperto una grossa ammacatura sul radome.
  • 17 Maggio 2021 – Stoccolma
    SAS A320, bird strike durante la salita iniziale; l’equipaggio decide di rientrare all’atterraggio che avviene 15’ dopo il decollo. 
  • 17 Maggio 2021 – Marsiglia
    Air France A319, interrompe il decollo alla velocità di circa 100 kts a causa dell’ingestione di un uccello nel motore destro; volo cancellato. 
  • 17 Maggio 2021 – Port Harcourt (Nigeria)
    AeroContractors B737, durante la corsa di decollo, superata la V1, un motore ingerisce un volatile che causa danni alle palette; l’equipaggio prosegue il decollo e rientra immediatamente 8’ dopo il decollo.
    https://www.vanguardngr.com/2021/05/just-in-ncaa-to-meet-faan-nama-over-bird-strikes-at-airports/ 
  • 18 Maggio 2021 – Kano (Nigeria)
    Max Air B737, durante la salita iniziale un motore ingerisce un uccello che causa il danneggiamento di tre palette; l’equipaggio rientra 10’ dopo il decollo.
    https://thenationonlineng.net/max-airs-flight-suffers-bird-strike/



    (Il B737 dopo l’atterraggio; foto tratta da The Nationonlineeng.net) 
                                                                                       
  • 25 Maggio 2021 – Orlando (FL)
    Spirit Airlines A320, in avvicinamento colpisce un volatile di grandi dimensioni che causa lievi danni alla fusoliera. 
  • 26 Maggio 2021 – Denver (CO)
    Southwest B737, durante la salita iniziale almeno due uccelli di grosse proporzioni impattano l’aeromobile; uno di essi viene ingerito da un motore mentre l’altro danneggia una luce di atterraggio; l’equipaggio decide di rientrare 15’ dopo il decollo. 
  • 27 Maggio 2021 – Concepcion (Cile)
    Jetsmart A320, durante la salita iniziale il motore sinistro ingerisce un uccello; l’equipaggio dichiara emergenza e decide di rientrare all’atterraggio che avviene circa 20’ dopo il decollo; danni rilevanti al motore.
  • 29 Maggio 2021 – Yellowknife (Canada)
    Canadian North B737, durante la salita iniziale il motore sinistro subisce uno stallo del compressore seguito da rumori anomali; l’equipaggio decide per il rientro ed atterra 20’ dopo il decollo. Una successiva ispezione rileva tracce di un’ingestione di volatili con danni alle fan blades.
  • 30 Maggio 2021 – Mosca Sheremetievo o Novosibirsk
    Aeroflot A320, un’ispezione post volo rivela tracce di un bird strike: il radome presenta un foro di quasi mezzo centimetro di diametro con il distacco di una porzione di circa 2,5 cm.
  • 5 Giugno 2021 – Saint Vincent (Saint Vincent and Grenadines)
    American Airlines B737MAX, interrompe il decollo ad alta velocità a causa dell’improvviso alzarsi in volo di uno stormo di uccelli (apparentemente gabbiani) sulla pista alcuni dei quali vengono investiti dall’aeromobile.
    https://searchlight.vc/news/2021/06/08/bird-strike-forces-aa-flight-to-abort-takeoff-from-aia
    https://www.youtube.com/watch?v=P2x39bHponQ   (fonte: News 784)



    (Immagine da un video di un passeggero; foto GaboAir tratta da Avherald.com) 

  • 6 Giugno 2021 – Joao Pessoa (Brasile)
    LATAM A320, durante la salita iniziale il motore destro ingerisce un uccello; l’equipaggio decide di rientrare ed atterra 25’ dopo il decollo. Danni alle fan blades.



    (Le fan blades danneggiate; foto tratta da Avherald.com) 

  • 7 Giugno 2021 – Orlando (FL)
    Delta B767, durante la salita iniziale l’equipaggio riporta un bird strike occorso al momento della rotazione del carrello; in assenza di parametri anormali decide di proseguire a destinazione; una successiva ispezione rivela un’ammaccatura del radome. 
  • 8 Giugno 2021 – tra Krasnodar e Mosca (Vnokovo)
    Pobeda Airlines B737, dopo l’atterraggio un’ispezione rivela che un uccello ha ammaccato e forato il bordo d’attacco dello stabilizzatore orizzontale sinistro.
  • 12 Giugno 2021 – Baku
    Azerbaijan Airlines A320, interrompre il decollo ad una velocità di oltre 122 kts a causa dell’ingestione di un uccello nel motore sinistro. 
  • 13 Giugno 2021 – Umea (Svezia)
    SAS A320, durante l’avvicinamento finale un motore ingerisce alcuni uccelli; l’aeromobile ha effettuato la tratta di ritorno con un ritardo di 6 ore; 
  • 14 Giugno 2021 – Praia (Capo Verde)
    TAP A321, in corto finale un motore ingerisce un uccello. L’aeromobile non ha potuto effettuare la tratta di ritorno. 
  • 15 Giugno 2021 – Parigi (Roissy)
    Air France A319, durante la salita iniziale l’equipaggio riporta di aver subito un bird strike con forti rumori al motore sinistro e decide di rientrare 8’ dopo il decollo.
  • 22 Giugno 2021 – Alta (Norvegia)
    SAS A320, in finale l’equipaggio vede uno stormo di gabbiani in volo sulla pista e decide di riattaccare; non riesce tuttavia ad evitare che il motore destro, alla potenza di decollo, ingerisca un volatile. L’aeromobile atterra 8 minuti dopo la riattaccata ma tuttavia non è in grado di effettuare la tratta di ritorno e il volo è cancellato.
    https://www.youtube.com/watch?v=FtlN9N6QZuE  
    Ground observer video (Video: Goliath Birdeater)
  • 24 Giugno 2021 - Iasi (Romania)
    TAROM ATR72, durante la salita iniziale l’equipaggio riporta di aver subito un bird strike e decide di rientrare. Una successiva ispezione accerta un impatto con un falco. L’aeromobile ha dovuto essere sostituito. 
  • 29 Giugno 2021 – Francoforte o Tunisi
    Lufthansa A320, un’ispezione post volo dopo l’atterraggio a Tunisi evidenzia tracce di un bird strike. Volo di ritorno cancellato.
 

 
Il ruolo del controllo del traffico aereo nella prevenzione degli impatti con la fauna selvatica negli aeroporti.

Il controllo del traffico aereo gioca un ruolo fondamentale nella prevenzione degli incidenti in un contesto normativo in genere chiaro e dettagliato. Tuttavia alcune vicende giudiziarie successive ad eventi di bird strike negli aeroporti hanno visto coinvolti gli enti di controllo del traffico aereo, in particolare la Torre di Controllo, cui in almeno un caso è stato richiesto di risarcire parte del danno in funzione di un’attribuzione di responsabilità.

In questo articolo Valter Battistoni analizza lo stato della normativa ICAO in materia, non tanto e non solo per accertare eventuali responsabilità del controllo del traffico aereo negli eventi di bird strike, quanto soprattutto per valutare se la predetta normativa prenda in considerazione, ed in che modo, il ruolo dell’ATC nella azione di prevenzione ai fini della sicurezza. Si cercherà inoltre di comprendere se la predetta normativa sia applicata in modo uniforme nelle regolamentazioni tecniche dei differenti paesi o se esistano diversità di interpretazioni. Ciò anche in considerazione dell’introduzione in molti aeroporti di nuovi strumenti di rilevazione a distanza, gli avian radar, che peraltro pongono ulteriori problemi di competenze e di gestione.


 
 
 
Loading
Archivio Generale