News e Eventi

Danni ad entrambe i motori in Florida

Lo scorso 1° Novembre a Tampa in Florida un A320 della Spirit Airlines durante l’avvicinamento ha subito diversi impatti alle cappottature di entrambe i motori. Dopo il successivo decollo, diverse ore dopo, l’aeromobile è stato costretto a rientrare per motivi sconosciuti. La notizia ci sembra degna di essere riportata per due ragioni: la prima è per evidenziare ancora una volta quanto sia diventato frequente il coinvolgimento di più motori dello stesso aeromobile negli episodi di impatti multipli con uccelli, con tutte le possibili conseguenze, e la seconda per rappresentare che anche le più accurate ispezioni condotte dopo una possibile ingestione possono non determinare la presenza di danni tali da compromettere il funzionamento del propulsore in volo.


 
L’aeroporto di Pechino Daxing installerà prossimamente un avian radar

L’articolo, oltre a riportare la notizia del titolo, contiene una serie di informazioni sulle strategie di prevenzione contro i bird strike adottate sul secondo aeroporto della capitale cinese

http://www.tellerreport.com/life/2020-11-02-beijing-daxing-airport-will-use-bird-detection-radar-next-year-to-prevent-bird-strikes.S1I1EbQ6_P.html

 
Ancora allarme in Pakistan per l’intensificarsi dei bird strike

Un articolo pubblicato sul sito Arynews lamenta l’intensificarsi degli impatti con volatili negli aeroporti pakistani, che costringono a costose manutenzioni ed al fermo macchina. L’articolo evidenzia ancora come il problema sia legato non solo alla mancanza di strumenti per allontanare i volatili, ma soprattutto alle carenze nella rimozione dei rifiuti alimentari nell’intorno aeroportuale.

https://arynews.tv/en/pia-planes-bird-strike-airports-pakistan/
https://arynews.tv/en/bird-strike-peshawar-airport/

Un altro articolo evidenzia invece le iniziative dell’autorità aeronautica pakistana per mitigare il fenomeno

https://www.brecorder.com/news/40022808  

…e un altro ancora comunica che la predetta autorità aeronautica ha deciso come misura immediata di assoldare 12 fucilieri da dislocare intorno all’aeroporto di Lahore. Si sceglie dunque di ricorrere agli estremi rimedi per arginare il fenomeno, che tuttavia non si risolverà se non attraverso la continua rimozione dei rifiuti alimentari dall’intorno aeroportuale.

https://www.pakistantoday.com.pk/2020/10/05/plane-bird-collision-caa-to-deploy-shooters-near-airports/


 
Rilasciato il rapporto di inchiesta relativo a un incidente del 2013 nella RD del Congo

Avevamo a suo tempo riportato la notizia di un inconveniente grave occorso in Congo:

1 – Kisangani

Compagnie Africaine Aviation A320, durante la corsa di decollo un motore risucchia un volatile; l’equipaggio interrompe bruscamente il decollo ad alta velocità e durante la manovra tutti e quattro gli pneumatici dei carrelli principali scoppiano;

Ora la BPEA della Repubblica Democratica del Congo ha rilasciato il rapporto finale di inchiesta con dovizia di raccomandazioni.


 
Insetti nel tubo di pitot provocano un aborto di decollo

La pandemia di Covid 19 si è pesantemente abbattuta anche sul trasporto aereo determinando la messa a terra di numerosi aeromobili. Il lungo periodo di sosta, pur con tutte le cautele e gli accorgimenti del caso, ha consentito in qualche modo che gli insetti prendessero possesso di parti delicate degli aeromobili. A seguito di un’interruzione di decollo, effettuata il 16 Giugno 2020 da un A321 della Wizz UK sull’aeroporto di Doncaster, l’AAIB ha scoperto che alcune larve di insetto della dimensione di un chicco di riso erano state depositate all’interno di un tubo di pitot, causando l’inefficienza di un indicatore di velocità e la conseguente interruzione del decollo. Da segnalare che l’equipaggio aveva effettuato una doppia ispezione pre-volo proprio in considerazione del lungo periodo di fermo macchina. Di seguito il testo del Bullettin rilasciato dall’AAIB.

https://assets.publishing.service.gov.uk/media/5f881884e90e07415e7f36c5/Airbus_A321-231_G-WUKJ_11-20.pdf

 
Eventi rilevanti del trimestre Ottobre - Dicembre 2020
  • 29 Settembre 2020
    Fort Mackay (Canada), Canadian North B737, durante la salita iniziale a circa 3000 ft. l’equipaggio avverte vibrazioni al motore sinistro, dichiara emergenza e dirotta sull’aeroporto di Fort McMurray dove atterra 20’ dopo. Una successiva ispezione rileva diverse fan blades danneggiate coerenti con l’impatto con un grosso uccello.
  • 29 Settembre 2020 
    Lahore, PIA A320, impatta con un volatile in imprecisate condizioni; vengono riportati danni ad entrambe i motori;


    (Foto tratta da Arynews) 

  • 5 Ottobre 2020
    Knoxville (TN), Commutair ERJ145, in finale a circa 1 NM dalla pista impatta con un piccolo volatile; danni lievi;
     
  • 9 Ottobre 2020
    Washington (Dulles), Republic ERJ175, bird strike in finale;
     
  • 12 Ottobre 2020
    Pori (Finlandia), Budapest Aircraft Service EMB 120, bird strike multiplo con gabbiani dopo il decollo; rientro immediato.

    https://yle.fi/uutiset/3-11590899 
  • 14 Ottobre 2020
    Londra (Stansted), Ryanair B737, durante la corsa di decolo impatta con un barbagianni, che tuttavia, pur ferito, viene salvato come descritto nel seguente articolo:

    https://www.bishopsstortfordindependent.co.uk/news/stunned-owl-revives-after-crash-with-aircraft-9126661/  
  • 22 Ottobre 2020
    Tabatinga (Brasile), Azul Linhas Aereas ERJ-195,
    durante la corsa di decollo l’equipaggio vede un cane che attraversa la pista e interrompe il decollo; nonostante la manovra il cane viene investito dal carrello anteriore;
    https://www.aeroin.net/aviao-da-azul-com-73-a-bordo-aborta-decolagem-apos-atropelar-um-cachorro/ 
  • 24 Ottobre 2020
    Iwakuni (Marine Corps Air Station, Japan), “Patriot Express” (vettore n.d.) B767, bird strike in fase non identificata costringe i passeggeri a pernottare in condizioni di fortuna nella base militare;

    https://www.stripes.com/news/pacific/bird-strike-in-japan-forces-overnight-stay-for-patriot-express-passengers-1.650451  
  • 26 Ottobre 2020
    Salt Lake City (UT), Skywest CRJ200, in finale un uccello impatta sul radome;
     
  • 26 Ottobre 2020
    Joinville (Brasile), Azul ERJ195,
    interrompe la corsa di decollo a seguito dell’impatto di alcuni uccelli sul carrello anteriore che poi sono stati ingeriti dal motore destro; danni lievi. 
  • 1 Novembre 2020
    Dublino, Aer Lingus A320, al momento della rotazione subisce bird strike multipli; l’equipaggio registra vibrazioni al motore destro che tuttavia continua a funzionare normalmente; viene riportata da terra una fiammata dal motore; l’equipaggio rientra 16’ dopo il decollo.
     
  • 1 Novembre 2020
    Tampa (FL), Spirit Airlines A320, durante l’avvicinamento attraversa uno stormo di volatili e subisce diversi impatti; vengono riportati danni alle cappottature di entrambe i motori; dopo il successivo decollo, diverse ore dopo, l’aeromobile è costretto a rientrare.
     
  • 2 Novembre 2020
    Sochi, S7 Sibir A321,
    interrompe la corsa di decollo a circa 80 Kts a seguito dell’ingestione di un uccello in un motore; nessun danno.  
  • 4 Novembre 2020
    Berlino (Brandenburg), Easyjet A320, durante la salita iniziale un motore ingerisce un volatile causando la decisione dell’equipaggio di rientrare all’atterraggio 30’ dopo il decollo;

    https://simpleflying.com/easyjet-suffers-bird-strike-on-first-day-of-brandenburgs-new-runway/ 
  • 6 Novembre 2020
    Seattle (Boeing Field, WA),
    UPS B757, durante la rotazione un motore ingerisce uno o più volatili e induce l’equipaggio a riatterrare 18’ dopo.
    https://simpleflying.com/ups-757-bird-strike/ 
  • 8 Novembre 2020
    Fort Worth Alliance (TX), Sun Country Airlines B737, dopo l’atterraggio l’equipaggio riporta un bird strike con perdita della pressione idraulica e del carrello anteriore; l’aeromobile viene trainato fuori pista.
     
  • 9 Novembre 2020
    Pori (Finlandia), Budapest Air Service EMB-120, duranta la salita l’equipaggio comunica di aver attraversato uno stormo di uccelli e di aver subito numerosi impatti; l’aeromobile torna all’atterraggio 30’ più tardi. 
  • 9 Novembre 2020
    Palma di Maiorca, Iberia Express A320,
    duranta la salita l’equipaggio comunica di aver subito l’ingestione di un uccello in un motore; l’aeromobile torna all’atterraggio 12’ dopo il decollo; volo cancellato e passeggeri riprotetti il giorno dopo.
    https://www.euroweeklynews.com/2020/11/11/bird-strike-disrupts-palma-to-madrid-flight/ 
  • 10 Novembre 2020
    Atyrau (Kazakistan), SCAT Airlines B737, duranta la salita iniziale l’aeromobile attraversa uno stormo di grossi uccelli, anatre o oche, e subisce diversi impatti; alcuni uccelli vengono ingeriti da un motore che emette rumori inusuali; l’equipaggio rientra immediatamente all’atterraggio. Volo cancellato.

    https://www.thesun.ie/news/6140635/plane-passengers-birds-engine-fire/


    (Il motore dopo l’atterraggio; foto SCAT tratta da Avherald.com) 

  • 12 Novembre 2020
    Boston (MA) o Newark (NJ), United B737,
    un’ispezione post volo rivela l’ingestione di un uccello nel motore sinistro nonché danni al bordo d’attacco dell’ala sinistra. 
  • 14 Novembre 2020
    Yakutat (AK), Alaska Airlines B737,
    durante l’atterraggio il comandante percepisce un impatto sul lato sinistro dell’aeromobile; dopo aver effettuato il back track sulla pista vede la carcassa di un orso bruno. Si è trattato di un esemplare di femmina mentre il piccolo dell’apparente età di due anni è rimasto illeso. Danni al bordo d’attacco e alla cappottatura del motore.


    (Il motore danneggiato; Foto: Scott McCurren tratta da Avherald.com)


    (L’orsa investita; foto tratta da Breaking Aviation News & Videos) 

  • 21 Novembre 2020
    Chicago (O’Hare, IL), Envoy Air EMB 145, dopo la partenza l’equipaggio è costretto a rientrare a causa di un sospetto bird strike che danneggia il parabrezza lato comandante.

    (Il parabrezza danneggiato; foto tratta da TMZ.com) 

  • 21 Novembre 2020
    Sacramento (CA), Southwest B737
    , impatti multipli durante l’avvicinamento; danneggiata la cappottatura di un motore. 
  • 28 Novembre 2020
    Kinshasa (RD Congo), Mwant Jet ERJ145
    , durante la salita iniziale un uccello colpisce il parabrezza sinistro e causa diverse crepe; rientro immediato.
    https://simpleflying.com/embraer-windscreen-smashed-africa/


    (Il parabrezza incrinato; Foto: Gueda Yav Wicht tratta da Avherald.com) 

  • 28 Novembre 2020
    Lagos, Ethiopian Airlines B777, in servizio cargo e in avvicinamento subisce un impatto con volatile che danneggia un’ala.

    http://www.newdawnngr.com/2020/11/28/ethiopian-airline-plane-survives-bird-strike/ 
  • 29 Novembre 2020
    Minneapolis (MN), Sun Country B737, durante l’avvicinamento il motore destro ingerisce un volatile.

    https://www.aeroinside.com/15098/sun-country-b738-at-minneapolis-on-nov-29th-2020-bird-strike 
  • 4 Dicembre 2020
    Sacramento (CA), Fedex MD10, durante l’avvicinamento un uccello colpisce il radome;
     
  • 14 Dicembre 2020
    Gibilterra, Wizzair A320, bird strike durante l’avvicinamento; volo di ritorno non effettuato per la necessità di effettuare un’ispezione; il volo è stato rimandato al giorno successivo.

    https://www.gbc.gi/news/second-ever-wizz-air-flight-gibraltar-breaks-down-after-bird-strike
  • 16 Dicembre 2020
    Roma (Fiumicino), Alitalia A320
    , interrompe la corsa di decollo per evitare uno stormo di uccelli, presumibilmente gabbiani, che stazionavano sulla pista e nelle immediate vicinanze e si erano levati in volo. 
  • 23 Dicembre 2020
    Omaha (NE), Envoy ERJ175,
    in avvicinamento attraversa uno stormo di oche subendo diversi impatti; vengono riportati danni alle ali ed al motore destro; 
  • 23 Dicembre 2020
    Omaha (NE), PSA Airlines CRJ-900, un’ispezione post volo rivela danni alle ali red alla fusoliera causati da impatti con volatili;
     
  • 24 Dicembre 2020
    Islamabad, Serene Air B737
    , in avvicinamento subisce un impatto con un uccello che causa crepe al parabrezza destro del cockpit;
    https://tribune.com.pk/story/2277235/passenger-flight-suffers-bird-hit-while-landing-at-islamabad-airport


    (Foto tratta da Avherald.com) 

  • 30 Dicembre 2020
    Lagos, British Aiways B777,
    in finale subisce impatti multipli che causano perdite idrauliche, la perdita del carrello anteriore dopo l’atterraggio e l’emissione di fumo dal carrello principale, tali da indurre l’equipaggio a interrompere il rullaggio; vengono riportati vistosi ritardi (11 minuti) nell’arrivo dei primi due soccorritori antincendio con estintori portatili e 16’ per la prima autopompa;
    https://simpleflying.com/british-airways-777-nigeria-bird-strike/

 
Il ruolo del controllo del traffico aereo nella prevenzione degli impatti con la fauna selvatica negli aeroporti.

Il controllo del traffico aereo gioca un ruolo fondamentale nella prevenzione degli incidenti in un contesto normativo in genere chiaro e dettagliato. Tuttavia alcune vicende giudiziarie successive ad eventi di bird strike negli aeroporti hanno visto coinvolti gli enti di controllo del traffico aereo, in particolare la Torre di Controllo, cui in almeno un caso è stato richiesto di risarcire parte del danno in funzione di un’attribuzione di responsabilità.

In questo articolo Valter Battistoni analizza lo stato della normativa ICAO in materia, non tanto e non solo per accertare eventuali responsabilità del controllo del traffico aereo negli eventi di bird strike, quanto soprattutto per valutare se la predetta normativa prenda in considerazione, ed in che modo, il ruolo dell’ATC nella azione di prevenzione ai fini della sicurezza. Si cercherà inoltre di comprendere se la predetta normativa sia applicata in modo uniforme nelle regolamentazioni tecniche dei differenti paesi o se esistano diversità di interpretazioni. Ciò anche in considerazione dell’introduzione in molti aeroporti di nuovi strumenti di rilevazione a distanza, gli avian radar, che peraltro pongono ulteriori problemi di competenze e di gestione.


 
 
 
Loading
Archivio Generale